Novità nella realizzazione dei rulli per la nervatura del filo

Logo Films
30 Maggio 2017

I rulli in metallo duro sono il cuore tecnologico per la laminazione della vergella e la formatura del tondino per cemento armato. Questi anelli sagomati in metallo duro sono caratterizzati da una raggiatura sul diametro esterno, che ricalca il diametro esterno del tondino stesso, nonché da una serie di tacche atte a corrugare il tondino. Normalmente, questi rulli per effettuare la zigrinatura vengono assemblati in cassette, contenenti multipli di celle a tre rulli ciascuna, posizionati a 120°.

Ciascun rullo di laminazione è caratterizzato da una propria sagoma, che deve rispettare tolleranze dimensionali e di forma molto strette: per questa ragione, per la realizzazione di un rullo sono necessarie diverse operazioni di rettifica: periferica, sagomatura del raggio, realizzazione di smussi, affilatura delle tacche.
FILMS ha recentemente ridefinito l’iter produttivo, in modo da ottenere il prodotto finito abolendo, quasi per intero, le operazioni di rettifica. Questo porta un indubbio vantaggio da un punto di vista di rapidità di esecuzione e di costo.

A complemento del servizio al cliente, lo staff tecnico di FILMS è a disposizione per valutare personalizzazioni o sviluppi per applicazioni particolari.

FILMS è inoltre in grado di garantire un’elevata resistenza all’usura e alla corrosione, tramite la scelta più accurata del grado di metallo duro idoneo, spaziando nella vasta gamma prodotta dall’azienda.
Un’ulteriore caratteristica che consente di ottimizzare le performance del rullo durante il processo di laminazione.

Vuoi approfondire questo argomento?

I nostri esperti di metallo duro ti daranno tutti gli approfondimenti di cui hai bisogno per il tuo business.

Request informations

Ho letto l'intera Informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati per le finalità connesse alla gestione della suddetta richiesta.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy ed i Termini di servizio di Google.


Lascia un commento