Fanghi da smaltire? L’impianto di rigenerazione di OMCD è la tua soluzione

Logo Gruppo OMCD
23 Marzo 2020

Si sente spesso parlare di fanghi metallici e del correlato problema relativo al loro smaltimento, che pesa sempre di più sulle tasche degli imprenditori italiani.

Ma cosa sono questi fanghi?

Si tratta di scarti di lavorazione provenienti dalle operazioni di affilatura, lucidatura a specchio o rettifica, costituiti da polvere di Metallo Duro mescolata ad oli o ad emulsioni di olio ed acqua.

Aspetto rilevante è che questi liquidi, necessari per raffreddare e lubrificare gli utensili che svolgono l’operazione, sono classificati come rifiuti pericolosi, per cui i fanghi generati dalla loro combinazione con gli sfridi di lavorazione devono essere gestiti in maniera opportuna, in conformità alla normativa vigente.

Nel corso della nostra decennale attività di recupero e rigenerazione di rottami solidi di Metallo Duro, ci siamo spesso imbattuti in aziende con la necessità di smaltire questa tipologia di rifiuto e nella loro difficoltà nel farlo nella maniera corretta. Al contempo, il Carburo di Tungsteno contenuto in questi fanghi è, per noi produttori di Metallo Duro, una risorsa preziosa.

Come coniugare entrambi gli aspetti?

Nel 2017, abbiamo deciso di intraprendere una strada che ci avrebbe portato ad inaugurare poco tempo dopo un impianto in grado di estrarre la frazione oleosa da questi fanghi, per ottenere una polvere asciutta riutilizzabile nel nostro ciclo produttivo.

Un vantaggio bilaterale quindi:

  • da una parte, coloro che dispongono di questi scarti di lavorazione sono supportati dalla nostra competenza in materia e liberati dall’onere economico dovuto allo smaltimento;
  • dall’altra, noi abbiamo la possibilità di approvvigionarci di una materia prima senza intaccare le risorse naturali delle miniere, con evidenti benefici anche dal punto di vista ambientale ed etico.

Il nostro impianto ha un impatto ambientale minimo, in quanto è basato su un processo di recupero quasi esclusivamente fisico, che non prevede l’utilizzo di prodotti chimici. Si avvale di un forno di essiccazione in grado di portare il fango ad alte temperature, fino alla completa evaporazione della sua frazione oleosa, evitando quindi qualsiasi processo di combustione. Raggiunto lo stato di vapore, l’olio viene poi condensato e stoccato in apposite cisterne, destinate ad un appropriato smaltimento come rifiuto pericoloso. La polvere ottenuta, depurata della frazione oleosa, viene invece sottoposta ad una serie di analisi di laboratorio allo scopo di determinarne la conformità ad un suo immediato utilizzo nei nostri stabilimenti, o l’eventuale necessità di successivi trattamenti.

Il processo si svolge in assoluta sicurezza grazie alla presenza, accanto alla camera di evaporazione, di un post combustore che ha il compito di abbattere l’eventuale frazione di materiale che non si è potuta ricondensare; la temperatura della camera di post-combustione (> 920°C, temperatura alla quale qualsiasi tipo di inquinante viene abbattuto), evita il rilascio nell’atmosfera di sostanze nocive contenute nell’olio.

Il nostro camino rispetta tutti i parametri imposti dalla normativa e viene sottoposto a regolari controlli annuali. L’intero ciclo di manipolazione delle polveri essiccate, inoltre, è chiuso e gestito tramite una glove-box grazie alla quale nessuno degli operatori viene mai a contatto con le polveri durante le attività di “infustamento”.

Sempre più aziende hanno compreso il vantaggio di affidarsi a noi per smaltire i propri fanghi. Oggi il nostro impianto di rigenerazione lavora quotidianamente, recuperando fino a 160 kg di fango in ogni ciclo della durata di 12 ore.

Se disponi di questo rifiuto, fai del bene al tuo business e all’ambiente che ti circonda.

Contattaci!

 

Vuoi approfondire questo argomento?

I nostri esperti di metallo duro ti daranno tutti gli approfondimenti di cui hai bisogno per il tuo business.

Request informations

Ho letto l'intera Informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati per le finalità connesse alla gestione della suddetta richiesta.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy ed i Termini di servizio di Google.